Panorama dal Grigna
Via Ripa e Via di Mezzo
Via Fontana
Facciata laterale chiesa di Santa Maria
Pausa caffè ☕️ in Via Contrizio
Santa Maria
Pietro da Cemmo - Santa Lucia
Romanino - Sposalizio della Vergine
Pietro da Cemmo - beato Simonino e La morte
Pietro da Cemmo - Beato Simonino, San Sebastiano e San Defendente
Piazza Santa Maria - versante sud
Verso le Tresende
Tresende
Tresende
Tresende
Via di mezzo
Via di mezzo
Via Fontana
Via Fontana
Piazza Liberazione- statua di un fabbro
Palazzo Simoni Fe
Via Luzzana
Via Luzzana
Passaggio Luzzana Castello
Verso Via Castello
Piazza Castello
Torre di via castello
Vicolo Jola
Passaggio Jola - via Roccolo
Chiesa dei Santi Faustino e Giovita
Portale di San Faustino
Bienno
Lucchese - martirio Santa Caterina e Santa Cecilia
Lucchese - Santa Lucia e Matrimonio mistico di Santa Caterina
Fiammenghino - Santa Caterina da Siena e Giuditta e Oloferne
Fiammenghino - Ester e San Domenico
Organo seicentesco
Fiammenghino - Cantoria
Fiammenghino - Noè e La caduta della manna
Fiammenghino . Volta datata 1621
Vista dal sagrat
Via Re
Scaline
Scaline
Scaline
Terrazza panoramica di via Re
Via Re
Casa Valiga
Fontana di piazza Roma
Carotti
Carotti
Carotti
Carotti
Via Castello
Vicolo Fra Diavolo
Casa Bettoni - Via Contrizio
Via Ripa
Via Ripa
Mulino ad acqua
Macina
Tramoggia e macina
Ruota del mulino
Fiammeggino - Battesimo di Sant’Agostino
Rota Itália BrésciaBienno
Bienno: uma das cidades mais bonitas da Itália

Bienno, Bréscia, Itália

Bienno: uma das cidades mais bonitas da Itália

Distância4.1 km
Ganho de Elevação113 m
Passos6000

Estrada

Banheiros

Estacionamento

Água potável para beber

Parquinho

Amigável para Crianças

Amigável com cachorros

Vista panorâmicas

Local histórico

Criado por Emy
Detalhes da Rota
Bienno: uma das cidades mais bonitas da Itália é uma rota com distância 4.1 km (6.000-passos) localizada próxima à Bienno, Bréscia, Itália. Esta rota tem um ganho de elevação de aproximadamente 113 m e é classificada com dificuldade médio. Encontre mais rotas como esta no App do Pacer.
Si tratta di un percorso ad anello che parte ed arriva nel parcheggio posto a ridosso del mulino. La durata è di circa un'ora, fatto con tranquillità e testato da una bambino di 9 anni. Il percorso esplora nel dettaglio vicoli e opere d'arte di Bienno, bandiera arancione del Touring club e fra i protagonisti della guida I borghi più belli d'Italia. Lasciata l'auto nel parcheggio si entra nel borgo, salendo le scale che portano a Via Ripa, la si percorre per pochi metri in direzione sud e si tiene subito la destra infilandosi nella stretta via di Mezzo, dopo pochi metri, si entra nel passaggio archivoltato che conduce alla chiesa di Santa Maria e si supera la piazzetta in direzione Via Contrizio. Dopo una pausa caffè nella deliziosa pasticceria sul percorso, si scende per raggiungere nuovamente piazza Santa Maria e visitare l'interno della chiesa, gioiello d'arte, affrescata tra medioevo e rinascimento, fra gli altri, da Pietro Da Cemmo e Romanino. Lasciata la chiesa ci si dà all'esplorazione dei vicoletti circostanti, partendo dalle Tresende che conducono a Via di Mezzo, si percorrono su questa pochi metri in direzione sud e si svolta subito a destra e si percorre Via Fontana in tutta la sua lunghezza, per scendere in piazza Liberazione, la principale del paese e poi risalire passando da Palazzo Simoni Fe, di cui si attraversa il cortile, per riportarsi in via Contrizio. A questo punto si ricomincia a salire e si prende la prima strada sulla sinistra, Via Luzzana, raggiunto uno slargo, si curva a gomito a destra e ci si imbuca nella serie di passaggi archivoltati sulla sinistra che conducono in Piazza Castello. Si procede continuando la salita, si passa sotto la torre di via Castello e immediatamente si svolta a sinistra in vicolo Jola. Lì si trova un nuovo passaggio archivoltato sulla destra, che conduce nella parte alta di via Roccolo e si arriva in vista della Chiesa dei Santi Faustino e Giovita sulla destra. Questo scrigno barocco merita una visita approfondita, è stata infatti completamente affrescata nel corso del seicento ed è ricca di preziosi manufatti di arte applicata, come le cancellate degli altari laterali in ferro battuto. Dal sagrato, dopo aver ammirato lo splendido panorama, si scende verso via Re e si imboccano le scaline di San Benedetto. Il passaggio coperto in acciottolato sbuca sulla grande terrazza nella parte bassa di via Re, da cui si gode un altro panorama mozzafiato. Da qui si continua la discesa fino a raggiungere piazza Roma, con la sua caratteristica fontana. Appena prima dell'imbocco della piazza, sulla destra, c'è poi l'imbocco di un altro passaggio archivoltato che conduce nel caratteristico vicolo dei Carotti che conduce nuovamente in Via Castello, da dove si discende a sinistra per la parte alta di Via Contrizio che si percorre questa volta in tutta la sua interezza. Arrivati in fondo, si svolta a sinistra in Via Fantoni alla fine della quale si imbocca a sinistra Via Ripa, per chiudere il percorso di nuovo all'antico mulino ad acqua. Si potrebbe, inoltre, allungare il tracciato per raggiungere la fucina museo, dove è ancora possibile vedere un maglio ad acqua, per assistere ad una dimostrazione di forgiatura è però necessaria la prenotazione.
Detalhes da Rota

Distância

4.1 km

Ganho de Elevação

113 m

Passos

6000
Criado por
Emy
Abra no AppAbrir